Questo sito utilizza i cookie

Su questo sito utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Per cosa li usiamo?
Per permetterti di utilizzare alcune funzionalità del sito, per raccogliere dati statistici anonimi e per fini di marketing. La scelta rimane tua.

Mostra dettagli
Preferenze Cookie
Necessario

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

Vedi la lista completa
Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima, escludendoli dal consenso dell'utente.

Vedi la lista completa
Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

Vedi la lista completa
Ambulatorio on line
Elenco delle patologie

Artrosi

Artrosi
Artrosi

Cosa cosa è :
L'artrosi è una condizione che porta ad una degenerazione e distruzione graduale delle articolazioni. Nel distretto polso e mano colpisce prevalentemente le articolazioni interfalangee distali, quelle prossimali e l'articolazione che si trova alla base del pollice. Colpisce tutta la popolazione, ma prevalentemente il sesso femminile a partire dalla quarta e quinta decade di vita. Si può distinguere una artrosi primaria, senza una causa ben identificata, ed una secondaria. Quest'ultima è l'esito di traumi, quali fratture od atività particolari della mano. Clinicamente si presenta soprattutto alla mattina; tipicamente il paziente riferisce al risveglio di avere la mano impastata e di avere bisogno di eseguire movimenti ripetuti per "scioglierla".

Come si cura :
purtroppo non è stata ancora trovata una cura risolutiva per eliminare o bloccare l'artrosi. Negli stadi iniziali è obbligatorio provare un trattamento conservativo. A questo scopo si possono utilizzare dei tutori confezionati da un terapista della mano associati a terapia antinfiammatoria non steroidea. In casi molto selezionati la terapia infiltrativa può dare discreti risultati. Nei quadri avanzati l'unica opzione è il trattamento chirurgico. È obbligatorio sottolineare come questo sia sempre l'ultima delle soluzioni da proporre al paziente e che questo debba essere proposto solo se presente un dolore o limitazione funzionale importante. Molti sono gli interventi chirurgici proposti dai più classici, tra i quali la fusione di articolazioni rovinate, ai più moderni quali artroplastiche o posizionamento di protesi in pirocarbonio di ultima generazione quali quelle per le articolazioni metacarpofalangee (MCP) interfalangee (PIP), le articolazioni della mano (STPI ed RCP), l'articolazione della base del pollice (PI2, PYRODISC e CMC) e per le artrosi postraumatiche del polso (APSI, DRUJ).



 

ARTROSI DELL'ARTICOLAZIONE SCAFOTRAPEZIOTRAPEZIODALE